Due stronzi da marciapiede. Un racconto breve.

4 thoughts on “Due stronzi da marciapiede. Un racconto breve.”

  1. come ti capisco
    io
    che di stronzi
    (di tutti i tipi)
    e spazzatura
    (di tutti i tipi)
    tanto
    ho scritto
    (almeno, adesso, non si dirà più
    che soltanto io scrivo di… merda e affini…)
    ah, se ti capisco…
    il guaio è che i netturbini saranno
    (anzi, spesso sono)
    anche negligenti
    ma chi la spazzatura produce e se ne disfa
    (io, noi, tutti)
    lo fa a capocchia
    (più o meno come chi dovrebbe gestire
    il servizio…)
    questo è il problema!

    ciao Lucià

  2. potevo immaginare di tutto, tranne che su google immettendo la chiave di ricerca “stronzi” questo post potesse essere il 4° su quasi un milione. Comunque vada i due stronzi in questione oramai non esistono quasi più. Uno è talmente sfibrato da essere scomparso, il secondo da lontano somiglia quasi ad un cespuglio in miniatura. Altri tempi, altre estati. Che dire, attendo gli stronzi d’autunno…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...