Le cose che possiedi ti possiedono?


Sulla mia scrivania, in ordine sparso:

n. 2 fogli contenenti 4 (1+3) foto di mia nipote Arianna
n. 1 notes comix con copertina morbida contenente gli appunti del romanzo
n. 1 copia de “L’uccello che girava le viti del mondo” di Murakami Haruki che mi sono autoregalato per il giorno del mio 32° compleanno, due estati fa
n. 1 taccuino rinascimentale regalatomi da Monia, Simone e Michele per il mio 33° compleanno, un’estate fa
n. 1 un volantino pubblicitario della Libreria Icaro di Lecce, che in collaborazione di Caffè Letterario ospita al suo interno un caffè, sono incoraggiate le iscrizioni-schedature
n. 1 copia del romanzo di Salman Rushdie intitolato “I versi satanici”, imprestatami da Simone, mi viene l’orticaria pensando che ci sono ancora persone che citando tale romanzo dicono “I versetti satanici”
n. 1 microfono non funzionante, o meglio, funzionante ma inutilizzato
n. 1 on air le radiocapitolazioni di Vinicio Capossela
n. 1 copia dell’ultimo libro di Agostino Casciaro intitolato “Lungo i fiumi del profumo dell’origano”
n. 1 macchina fotografica digitale olympus fe-310
n. 1 una custodia economica (4.99€) per macchina fotografica digitale
n. 1 un calendario giornaliero con fogli a strappo fermo a sabato 18 ottobre
n. 1 un fermafogli A4
n. 4 penne a sfera ad inchiostro nero
n. 1 tratto-clip ad inchiostro nero
n. 1 quaderno a quadretti formato A5 con gli appunti del romanzo, quell’altro
n. 1 quaderno a quadretti formato A6 con le brutte dei racconti de “Il Corsivo”
n. 1 barbapapà gonfiabile nero: barbabarba
n. 1 agenda 2008
n. 1 depliant pubblicitario della toyota rav4
n. 1 lettera dell’ENEL che mi sollecita a rilasciare i miei dati personali per un trattamento adeguato da parte di altre società che mi chiederanno di rifornirmi di energia elettrica dopo il 2010
n. 1 penna usb da 256mb ricevuta da Giovanni in cambio di una penna usb da 512mb
n. 1 un foglio di carta contenente la frase “Non dire a Dio quanto sono grandi i tuoi problemi; dì ai tuoi problemi quanto è grande Dio”
n. 1 copia del romanzo di Turgenev intitolato “Padri e figli”
n. 1 un ventaglio di cartone di quelli che si comprano alle feste, raffigurante su un lato la Madonna dell’Assunta e sull’altro lato San Rocco
n. 1 un caricabatterie stilo
n. 1 un blocchetto di post-it
n. 1 copia dell’ultimo cd di.

About these ads
Comments
One Response to “Le cose che possiedi ti possiedono?”
  1. Luigi scrive:

    Caro Luciano, affido il mio commento ai versi di un artista a noi molto caro:

    Son le cose
    che pensano ed hanno di te
    sentimento. esse t’amano e non io
    come assente rimpiangono te

    Ciao!

    L

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: