L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica


Alberto Giacometti, L'Homme Qui Marche

L’opera di Alberto Giacometti che vedete in fotografia, “L’Homme Qui Marche” (L’uomo che cammina, 1961) è stata battuta all’asta da Sotheby’s per 74,4 millioni di euro. Il prezzo più alto mai raggiunto da un’opera d’arte. Qui potete ammirarla senza spendere un soldo.

About these ads

2 pensieri su “L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica

  1. L’opera senza dubbio é un bel lavoro,ma ritengo che sarebbe bastato molto meno per rendere merito all’opera e all’artista.

  2. Credo che la frenesia del possesso materiale, unita all’indifferenza della cifra – 74,4 mln sono tanti per noi, non per chi li possiede – costituiscano un brivido imprevedibile; una scultura d’arte contemporanea che raggiunge quel prezzo abilita d’un colpo una corrente e un’arte, per non parlare del fatto che Giacometti può stare al pari di Michelangelo, mi auguro soltanto che chi l’ha acquistata non la rimetta in vendita, altrimenti tutto ciò che ho scritto è sconsiderevole. Apprezziamo l’opera e l’autore, dimentichiamo il denaro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...