Pulp, tanto Pulp, mai abbastanza.


Luciano Pagano su “Saxophone Street Blues” di Hector Luis Belial Credo che non ci sia nulla di più bello, per chi sia appassionato di scrittura e cultura, dell’avere la possibilità, il coraggio e la sfrontatezza di dare vita a una casa editrice. Il fascino del mondo dell’editoria e l’oggetto libro si annidano con molta probabilità nei meandri inconsci di tutti coloro che hanno cominciato a scrivere. Ci vuole una buona dose di azzardo. Dunque, “Viva Las Vegas”, che oltre a essere il titolo dell’uscita inaugurale – un’antologia di racconti – suona come il migliore degli auguri, per una casa editrice, “Las Vegas…

il racconto ulteriore


Enrico Pietrangeli su “Il racconto ulteriore” a cura di Flavio Ermini Il Racconto ulteriore, “antecedente all’intelligibilità” nella contrapposizione di un tempo mitico alla desolante contemporaneità di una terra già esplorata da Eliot, è un progetto che vede Flavio Ermini coordinare dei pensatori nel “gesto narrativo”. L’ “inquietudine dell’imprevedibile” ci ha condotto verso false certezze allontanandoci dal vero senso della tradizione, dall’origine. Dal chaos, nello stesso gesto della creazione sussiste ancora, inalterata, l’energia per una prospettiva ulteriore, devoluta a un sapere autentico, non più reso asettico, e considerato nel suo originario contesto organico. Bonnefoy lo fa attraverso una possibile variante per la cacciata…

Chi ha bisogno di Harry Potter?


Elisabetta Liguori Chi ha bisogno di Harry Potter? I nostri figli hanno bisogno delle fiabe oggi? Da donna moderna quale aspiro ad essere, da donna che vuol sentirsi al passo coi tempi, da donna che spesso arranca e questo passo sincopato ancora non lo ha compreso del tutto, io me lo chiedo di frequente. E poi si fa presto a dire fiabe. Quali fiabe? Non tutte le fiabe sono uguali, questo è evidente, sebbene qualcosa le accomuni. E se è vero che certe narrazioni di genere antico sono e restano espressione del Senso dei popoli; se è vero che, come lo stesso…

Ci sono stati dei disordini. Luigi Milani


“È passato quasi un anno, ma se ne parla ancora, di quel triste giorno di luglio. Le polemiche non accennano ancora a placarsi. Ci sono state violenze spaventose, in quella città del nord. Un’esplosione di violenza collettiva, ha scritto un illustre commentatore di fatti politici. Molti hanno perso la testa, durante quegli scontri. Oggi leggo che i poliziotti che hanno trascinato fuori dall’ospedale alcuni feriti non dovranno preoccuparsi di nulla. Azioni giustificate dalla situazione, ha stabilito un’inchiesta.” (da “Ci sono stati dei disordini”, di Luigi Milani) Il racconto di Luigi Milani, che prende spunti dai fatti di Genova per la narrazione di…

La dimora dei luoghi. Mimmo Pesare


Libreria Icaro I libri di Icaro Incontri in libreria 2008 presentazione del volume Martedì 29 gennaio 2007, ore 19.00 presso la saletta della Libreria Icaro Via Liborio Romano Mimmo Pesare La dimora dei luoghi Saggi sull’abitare tra filosofia e scienze sociali Ed. I libri di Icaro, 2007 Collana “Scritture multimediali” Discutono con l’autore Laura Tundo Direttrice del Dipartimento di Filosofia e Scienze Sociali, Università del Salento Cristina Caiulo Architetto, Responsabile regionale Sezione Italiana dell’Union Inter.le des Femmes Architectes (SIUIFA) Introduce Angelo Semeraro Direttore della Collana “Scritture multimediali” Si ringrazia quanti parteciperanno all’incontro Il problema dell’abitare, oggi, si avvia a diventare un topos…

Nymphaea Armonyshow


Domenica 27 gennaio, 20.30 Nymphaea Armonyshow Sprofonderei sin d’ora nell’umida quiete di quei boschi specie nel sottobosco ninfale che bagnando nutre (Rosemily Paticchio per Nimphaea) Chiusura della mostra fotografica di Rossella Venezia Visioni poetiche di Rosemily Paticchio Performance di danza di Lea Venezia Videoproiezione “Nimphaea” ________ Aperitivo ***** NYMPHAEA, IL RITORNO ALLA NATURA Domenica 27 gennaio alle 20.30, presso il Circoletto di Lecce in via delle Bombarde 13/b, nei pressi di Porta Napoli, si svolgerà la serata conclusiva della mostra di opere fotografiche di Rossella Venezia, risultato di un’originale esperienza fotografica, con espedienti digitali e tecniche che decantano tutta la naturalezza della…

Attore Opera Viva. Dal 31 gennaio a Lecce.


Associazione Culturale FondoVerri/TeatroBlitz Il TeatroBlitz/Fondo Verri riprende il lavoro sulla formazione dell’attore. Riaprono le iscrizioni per partecipare al Laboratorio Teatrale“Attore Opera Viva”, diretto dall’attore-regista Piero Rapanà e promosso dal TeatroBlitz/Fondo Verri. Il corso è rivolto ad un massimo di 10 partecipanti che vogliano avvicinarsi al mestiere dell’attore in un lavoro pratico sulle tecniche e i modi del fare teatrale. Un percorso di ricerca e sviluppo delle capacità espressive, percettive e creative del proprio essere corpo/voce, per acquisire gli strumenti necessari per creare la propria “opera”, avvicinarsi ad essere ” autore/attore”. Dal gesto al movimento, dal respiro al canto, dal silenzio alla parola,…

Incipit


Luciano Pagano Incipit Dal profondo della terra preme Nelle vene il sangue Di padre di madre ogni globulo chiede Che io ami in eccesso Sia il bene assoluto che assolve Per ciò che avete fatto di ciò che non avete fatto Delle cose visibili in quelle invisibili Delle cose buone e di quelle ingiuste Grido che stridulo rende secco Il rumore della finestra alluminio roveto In estasi di serrande di serrande un giorno Hai udito il tuono. La lettera al padre Miniata da Kafka pure iniziava Con queste parole: “Caro Papà”. (in foto Guglielmo Malato, Famiglia)

Il "teatro totale" di Alfio Petrini


Enrico Pietrangeli su “Teatro totale” di Alfio Petrini Titivillus, diavoletto dello spettacolo, si manifesta rendendo fruibili idee integre dalla censura di “monaci medioevali” ed accoglie questo saggio di Petrini nella sua collana Altre visioni, dove prendono forma ulteriori spunti per la didattica del settore. Teatro totale è sintesi e strumento di ricerca, momento d’intersezione delle arti e, al contempo, uno scorcio rinascimentale, prospettiva verso il più antico e connaturato varco predisposto a sincretismi e sinestesie, una pluralità del linguaggio che non può rinnegare le origini, per ricalcare più direttamente il pensiero dell’autore. Quella del teatro totale è, in ogni caso, un’esperienza che…

"La ragazza sordomuta", di Dora Albanese


Dora Albanese La ragazza sordomuta Edith allunga la piccola mano verso il cappotto di uno di quei due signori; il suo corpo si sposta e tira – con un leggero sforzo, quasi impercettibile, tanto che non trattiene nulla tra le mani, nessun lembo di stoffa, nessun bordo di certezza. – Prendetemi con voi, non vi darò fastidio, sono qui, proprio dietro i vostri corpi, tenuta al caldo dalle vostre ombre tanto cercate, non lasciatemi di nuovo al sole, non spostate il passo di un solo centimetro, avvolgetemi, non girate l’angolo senza prima voltarvi, accorgetevi di me, vi prego, sono a un passo…

Viola Amarelli


Viola Amarelli Poesie Alfabeto S’affanna, è importante telefona, scrive solleciti fili di ragnatela il saggio, il racconto, la presentazione polemiche a freddo contando i contatti, corteggia editori, spia critici e amici schernisce new entry e le top dei successi, tra scambi e contratti giurie e recensioni blandisce, recide, esibisce pulsioni, la sera è stanchezza però soddisfatta in fondo qualcuno lo chiama scrittore. Quartieri Spagnoli Magro il palazzo pigiama, la canottiera nera su nero lungo i quartieri spande eleganza, guepiere di pizzo in pieno giugno pallido avorio incede assorto, le rughe tese, in processione asceta in cerca della bellezza intorno il vuoto, nessuno…

Nerone oltre la leggenda


Enrico Pietrangeli su “Nerone oltre la leggenda” La Ugo Magnanti editore è una piccola casa editrice presente sul territorio pontino e dedita a stampe rigorosamente limitate e molto curate. Anzio, città natale del più discusso imperatore romano, è anche lembo costiero che si approssima all’editore della contigua Nettuno attraverso una complessa e tuttora avvincente ricerca che viene condotta sull’argomento. Yves Perrin, segretario della Sociètè Internazionale D’Etudes Nèroniennes, nella prefazione chiarisce subito che “esistono due Neroni, quello degli studiosi e quello dei non specialisti”. L’immagine convenzionale è quella di un “folle dedito alle orge, spietato matricida e uxoricida”. In queste pagine emerge una…

Io sto alla poesia come mia madre all'aspirapolvere


Giovanni Santese 10 Poesie Io sto alla poesia come mia madre all’aspirapolvere Avevo non senza fatica trovato la chiave per scardinare riserve pregiudizi e invidie (che non si sa mai). Avevo non senza fatica ravanato fra l’humus di parole sparse nei fogli disposti a raggiera fra il pavimento e la scrivania. Avevo non senza fatica allontanato la confezione tentatrice di antidepressivi sciolti nella vodka prima che nel mio sangue. Avevo non senza fatica legato insieme parole eterne (avrei scoperto poi) che lette d’un fiato potevano stordire il cervello prima di sciogliersi nel sangue. Avevo non senza fatica creato parole immortali (avrei scoperto…

Ne resterà solo uno. (su Io sono leggenda)


Luciano Pagano Ne resterà solo uno. (su Io sono leggenda) “L’ultimo uomo sulla terra” è il titolo della pellicola girata nel 1964. Come protagonista c’è il famosissimo Vincent Price, che nella sua carriera ha girato qualcosa come 145 film. Il lungometraggio è basato sulla storia di Richard Mateson scritta dieci anni prima, la stessa che ha dato ispirazione al recente “Io sono leggenda”, in uscita nelle sale italiane. Sul pianeta terra non abita più nessuno. Nell’ultima versione cinematografica la morte del genere umano, o meglio, la sua trasformazione, è causata dall’impazzimento di un virus che era partito bene, come cura globale contro…

Io sono leggenda.


Stefano Donno su “Io sono leggenda” di Richard Mateson Il libro di Matheson non è un libro qualunque. Non so se sia un errore o meno lasciarsi prendere dalla voglia di incasellarlo all’interno di un genere letterario, come quello dark ad esempio, perché verrebbero messe fuori due altre categorie come l’horror e il noir, che tutte e due l’autore sintetizza in maniera davvero esemplare. E allora? Lasciamo da parte qualsiasi intento sistematizzante, che in certi casi, e mai come in questo, si rischierebbe di fare gran brutte figure. O peggio uscirsene alla buona con affermazioni del tipo … una splendida metafora del…