Il nuovo numero di
«alfabeta2»

Dal 5 ottobre in edicola e in libreria

Con una lunga intervista a Gustavo Zagrebelsky di Enrico Donaggio e Daniela Steila, il cui titolo, Liberi siamo superflui, utili non siamo liberi ˗ di per sé un programma ˗ si apre il numero 13 di alfabeta2, in edicola e in libreria a partire da giovedì 5 ottobre. Tra gli altri materiali della rivista: un focus, Videocrazia, a cura di Giorgio Mascitelli su televisione e altri media in Italia e all’estero; Passioni collettive, speciale coordinato da Isabella Pezzini (con interventi, tra gli altri, di Omar Calabrese, Gianfranco Marrone e Maurizio Bettini); No Hope Romania, dialogo tra Franco Berardi Bifo e il performer romeno Florin Flueras.

ySdpyuGiiROPgdSI_Mgrrf6A0noVj-f7Tg5LiG8-tTH_W8v0aSImOxfJGi514CURrLvY0pCX5vOAhGC1qGym7YTyzUyAzbRXK90GKpT5o8Cw1eW2mrQ

Nel supplemento alfalibri, che in questo numero conta ventiquattro pagine anziché le abituali sedici, Le parole della politica, nucleo tematico di recensioni e riflessioni che comprende tra l’altro un dialogo con Miguel Gotor su Aldo Moro, una recensione di Massimo Raffaeli ai testi veri e falsi di Mussolini, un ritratto (spietato) di Veltroni romanziere a opera di Christian Raimo. E inoltre: un inedito di Andrea Zanzotto, che il 10 ottobre compirà 90 anni, un ricordo a più voci del poeta Giuliano Mesa, un intervento di Jacques Schiffrin sull’editoria, un testo «eccentrico» di Tommaso Pincio intitolato L’umile trascrittore.

Per informazioni e interviste rivolgersi a ufficiostampa
Nicolas Martino
Cell:347.926150
http://www.alfabeta2.it/