GIANCARLO DE CATALDO presenta “Traditori” (Einaudi) Martedì 23 Agosto ore 21 in Piazza Nardò a Santa Maria al Bagno


Nell’ambito della programmazione culturale estiva Spiagge d’autore
Il Presidio del Libro e il Comune di Nardò

per una lettura a km 0

presentano

Giancarlo De Cataldo
“Traditori” (Einaudi)

Martedì 23 Agosto – Ore 21.00 – Piazza Nardò – Santa Maria al Bagno

Giancarlo De Cataldo, autore di “Traditori” (Einaudi), dialogherà con il magistrato Salvatore Cosentino e con il “lettore” a Km 0 Marcello Risi.

Giancarlo De Cataldo, stimato come Giudice della Corte d’Assise di Roma è in realtà più conosciuto, in tutta Italia e all’estero, per la sua attività di giornalista e scrittore per la televisione, nonché autore di alcuni dei romanzi più interessanti e amati dai lettori.

Bastano pochi titoli, uno su tutti, “Romanzo criminale” (Einaudi, 2002), per rendersi conto di quanto la scrittura di De Cataldo abbia influenzato il nostro stesso modo di rapportarci al passato paese, in un impasto materico di realtà e fiction che ha fatto scuola. Giancarlo De Cataldo è autore e attore consapevole di una vera e propria rinascita dell’interesse, da parte dei lettori, nei confronti della nostra storia recente.

Il suo ultimo romanzo, “Traditori”, è ambientato nel periodo del Risorgimento e i suoi personaggi hanno nomi e cognomi che hanno scritto la nostra storia, nella consapevolezza che a un grande disegno si accompagnano spesso esigenze più grette e giochi di potere. Giuseppe Mazzini, Carlo Pisacane, Camillo Benso conte di Cavour, Francesco Crispi, Felice Orsini, Thomas Carlyle e il pittore Dante Gabriel Rossetti ma anche Griffin McCoy, reporter americano, il guerriero sardo chiamato Terra di Nessuno o la Striga, creatura delle foreste.

Un salto nel passato recente condotto con la stessa lucidità cui ci ha abituati l’autore dei romanzi che indagano l’Italia di oggi con la lente del crimine, lo stesso De Cataldo afferma infatti che “è più facile spiegare le contraddizioni di un paese attraverso il giallo che la storia d’amore”.

“Traditori”.
Da Palermo a Londra, da Roma a Torino, da Venezia alla Transilvania, nelle carceri inglesi e nei boschi della Calabria, tra pittori preraffaelliti e camorristi promossi poliziotti, tra mercanti di carne umana e lord irrequieti, giovani uomini e donne sognano, combattono e amano. E tradiscono. Ognuno va incontro al suo destino. A qualcuno tocca in sorte una nuova vita. Alcuni diventano faccendieri e delinquenti. Alcune donne guardano piú avanti, piú lontano. Gli ideali piú puri si fanno gretta convenienza. Le organizzazioni criminali si innervano nella nazione che nasce. I mafiosi intraprendono. I tagliagole tagliano gole. E Mazzini tesse la sua tela di sangue e utopia. Eppure, tra battaglie e cospirazioni, tra vite leggere e amori complicati, si compone potente e netto il disegno di una stagione e di un ideale che è sempre possibile. E che di nuovo ci attrae, con l’innocenza di una forza giovane che non possiamo dissipare.

Giancarlo De Cataldo
Giancarlo De Cataldo è Giudice di Corte d’Assise a Roma, città nella quale vive dal 1973. Scrittore, traduttore, autore di testi teatrali e sceneggiature televisive, ha pubblicato come autore diversi libri, per lo più di genere giallo. Collabora con «La Gazzetta del Mezzogiorno», «Il Messaggero». Il suo libro più significativo è Romanzo criminale (2002), dal quale è stato tratto un film, diretto da Michele Placido, e una serie televisiva, diretta da Stefano Sollima. Nel giugno del 2007 è uscito nelle librerie Nelle mani giuste, ideale seguito di Romanzo criminale, ambientato negli anni ’90, dal periodo delle stragi del ’93, a Mani Pulite e alla fine della cosiddetta Prima Repubblica.

Nel 2006 cura per la Rai il progetto "Crimini", una serie tv scritta da grandi autori italiani, chiamati a trasporre in film di 100 minuti l’estrema diversità, e il fascino, delle realtà locali italiane. Del 2010 è "I Traditori", romanzo ambientato durante il Risorgimento italiano.

Salvatore Cosentino
Giudice di provata esperienza, magistrato inquirente per l’esattezza, è docente universitario e critico letterario di grande acume e sottigliezza. Nella sua carriera ha seguito diverse inchieste e scritto numerosi saggi.

Marcello Risi avvocato di 44 anni, una vita spesa per la politica, credendoci davvero. Attualmente Sindaco di Nardò e fervente sostenitore della lettura a Km 0

THE DARKROOM PROJECT rassegna di stampa fotografica da negativo 13-15 agosto 2011 ore 18.00 – 24.00


Laboratorio fotografico professionale Luciano Corvaglia
Ass. Culturale Wide Shut Photography
con il patrocionio
dell’Assessorato al Mediterraneo Cultura
Assessorato Turismo della Regione Puglia e della Città di Muro Leccese

presentano

THE DARKROOM PROJECT
rassegna di stampa fotografica da negativo
13-15 agosto 2011 ore 18.00 – 24.00

Convento dei domenicani – Muro Leccese (LE)

The Darkroom Project è un’iniziativa dedicata alla stampa del negativo in camera oscura, che mira a condurre oltre la semplice visione della stampa fotografica. È un percorso che, attraverso le testimonianze di fotografi e stampatori, permetterà di conoscere il negativo delle fotografie esposte in mostra e scoprire quali siano state le scelte e le intuizioni dello stampatore in camera oscura. Una camera oscura sarà allestita nelle stanze del Convento di Muro Leccese e verrà data la possibilità ai visitatori di conoscere la magia del processo di stampa dai propri negativi, guidati dallo staff di Darkroom Project. Nel corso delle tre serate sarà portata in scena “La Camera Chiara” una performance fotografica di Piero Marsili Libelli, un vero e proprio viaggio nel buio che conduce nell’Afghanistan in guerra.
The Darkroom Project è un’iniziativa unica nel suo genere, un’occasione di incontro e di confronto tra i professionisti, gli appassionati e gli amanti del mondo della camera oscura che, tra i miasmi dell’idrochinone e dell’iposolfito, ricercano la stampa “perfetta”.
La Rassegna si svolgerà dal 13 al 15 agosto 2011, nella straordinaria cornice del Convento di Muro Leccese.

Giovanni Brancaccio, Gerald Bruneau, Emiliano Caltaldo, Giovanni Canitano, Ottavio Celestino, Filippo Chia, Dario Coletti, Claudio Corrivetti, Giovanni Cozzi, Dario De Dominicis, Lucia Ferrario, Luigi Filetici, Andrea Fogli, Annibale Greco, Angela Lo Priore, Fabio Lovino, Carlo Marras, Piero Marsili Libelli, Marcello Mencarini, Andrea Pacioni, Lia Pasqualino, Mario Peliti, Ilenia Piccioni, Andrea Pizzi, Paolo Porto, Mirai Pulvirenti, Laura Salvinelli, Antonio Tiso, Luca Tommasini, Angelo Turetta, Luciano Viti, Francesco Zizola, Olivo Argenti FRPs, Patrizio Battaglia, Gianni Bertoldi, Massimo Bottarelli, Giulia Campos Venuti, Roberto Cavallini, Giovanna Chessa, Luciano Corvaglia, Giorgio Di Noto, Giulio Pampiglione, Fernando Pensosi, Lucia Perrotta, Fausto Podavini, Massimiliano Pugliese, Renata Romagnoli, Daniela Silvestri, Massimiliano Tempesta, Odino Vignali, Jamila Campagna, Paolo Cardinali, Gianmatteo Cirillo, Daniele Coricciati, Roberta Lotto, Blu Mambor, Stefano Passiglia, Antonio Pazienti, Matteo Rizzo, Simone Settimo, esporranno una selezione dei loro lavori, racconteranno attraverso video interviste e racconti scritti le loro storie di camera oscura e il loro rapporto con lo stampatore.

Tra i fotografi in mostra saranno presenti diversi vincitori del premio World Press Photo (Il più grande e prestigioso concorso di fotogiornalismo mondiale, l’equivalente del Premio Oscar per attori e registi). Per tutta al durata dell’evento degustazione di vini locali e prodotti tipici.

Info:
http://www.darkroomproject.org
info
mob. 3289683018

Acqua nel deserto


La Provincia di Lecce sponsorizza le prossime 15 assunzioni come un sostantivo palliativo contro la disoccupazione giovanile. Un rapporto di qualche giorno fa diffonde dati allarmanti, 2/3 giovani disoccupati al Sud. Io la metterei così: se ci fossero 300.000 assetati in Salento ve la cavereste con 15 bottigliette di Perrier?