“Post mortem. Qualcuno cammina”, Daniela Estrafallaces


Daniela Estrafallaces
“Post mortem. Qualcuno cammina”
(Musicaos Editore, Le Citrine, 4)

Daniela Estrafallaces esordisce con dieci racconti, dieci viaggi che condurranno il lettore nei territori della paura e dell’incubo, con uno stile visionario ed evocativo. La sua scrittura evoca immagini, ogni parola, come nella migliore tradizione della scrittura d’orrore, aggiunge un tassello che di volta in volta completa un incubo necessario. “Sono qui per te” racconta la mutazione genetica, nel seminterrato di un ospedale che si rivela essere un’incubatrice per morti viventi, “Soldato grigio verso soldato blu” si apre con il protagonista, leader di una band heavy metal, inspiegabilmente risvegliatosi dentro una bara, “Bloody Hellborn” riporta in scena, unendoli, i temi della scrittura e del vampirismo, “Quattro zero zero” racconta la vicenda di un elettricista, di un folle e di una bomba a orologeria, il protagonista del racconto “Al tredicesimo piano della ventitreesima strada”, durante una seduta di psicoanalisi, rielabora un incidente d’auto, attraverso il filtro immaginifico di uno schock allucinatorio. Morto o non morto,quale sarà la condizione del clown invitato alla festa di bambini ne “All’ora della morte”?. La mente può fare brutti scherzi, lo sa bene il giornalista di “Replay”. “I riflessi dell’ambra” mette in scena un uomo, vedovo e disperato, che riceve uno strano messaggio che lo metterà in contatto con il mondo dell’occulto e dell’esoterismo. “Moon Down” è il nome di un ospedale psichiatrico dove si nasconde un terribile segreto. “Una vecchia stretta di mano” conclude la raccolta, facendo incontrare un bibliotecario con un essere attraente e misterioso, una giovane con cui dovrà affrontare la minaccia più grande per il genere umano.

Daniela Estrafallaces è nata a Lecce il 18 ottobre 1979. Laureata con lode in Lettere presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università del Salento (2006) è iscritta dal 2011 all’albo dei pubblicisti di Puglia. Ha collaborato con quotidiani locali scrivendo recensioni di critica cinematografica e letteraria. Con il racconto breve “Cronache di digressioni temporali” ha partecipato alla pubblicazione dell’opera “Etnografie. Note e appunti. Rapports e accounts”, Volume II, a cura di Vito d’Armento e Maria Lucia Pellegrino (Editrice Aracne).

“Post Mortem. Qualcuno cammina” è il suo esordio narrativo.

Daniela Estrafallaces, Post mortem. Qualcuno cammina, Le Citrine, 4
ISBN 9788894966312, formato 12,7×20,3 cm, prezzo €15

Copertina di Luca Arcuti

(in uscita il 31 ottobre 2019)

Leggi l’introduzione di POST MORTEM. QUALCUNO CAMMINA