“La sete dei pesci”, il nuovo romanzo di Devis Bellucci, fisico, ricercatore e… autore sandwich


Ci eravamo appassionati per l’intraprendenza, non solo autoriale, di Devis Bellucci, fin dall’uscita del suo “L’inverno dell’alveare”, siamo quindi felicissimi di presentare qui il suo nuovo romanzo, “La sete dei pesci”, anche esso pubblicato con A&B Editrice.

Esce “La sete dei pesci”, il nuovo romanzo di Devis Bellucci
L’autore che gira l’Italia come uomo sandwich

Da quasi tre anni racconta i propri libri girando l’Italia come uomo sandwich. “Desidero che le mie storie camminino a lungo, arrivando lontano. Se alle spalle non ci sono migliaia di Euro in promozione, è inevitabile che sia l’autore e mettere le gambe alle proprie storie”.

Si tratta di Devis Bellucci, scrittore modenese, che in questi giorni torna in libreria col romanzo “La sete dei pesci” (A&B Editrice), e lo fa parlando di giovani ai giovani.

Protagonista è Filippo, irriverente e sopra le righe, tormentato da una sete patologica che non riesce a estinguere, mentre il mondo è assediato dalla pioggia che appare all’improvviso dai cieli limpidi. Cinico e terrorizzato all’idea di lavorare, Filippo rientra a casa due anni dopo la sua fuga in Spagna, chiamato ad assistere il nonno morente in cambio dell’eredità. Ha trascorso il tempo vagabondando per liberarsi dal ricordo di Francesca, coetanea appena sfiorata poche settimane prima della fuga.

Adesso la casa della ragazza è disabitata e le sue tracce si perdono in un microcosmo di individui irrisolti e meschini, ignoranti l’uno dell’altro, indifferenti alla miseria del diluvio. “La sete dei pesci” è la storia della solitaria e disperata ricerca di Francesca, dove la solitudine d’amore del giovane protagonista contamina i tempi e i modi della natura.

Con questo originale romanzo, narrato come un inquieto monologo che non rinuncia a ritmo e ironia, Devis Bellucci si conferma autore di grande talento e versatilità, dipingendo un ritratto surreale e disperato dell’adolescenza eternamente al crepuscolo, permeabile alla pioggia, in bilico tra l’abbandono al bene e la discesa nell’ipocondria.

L’autore

Devis Bellucci è nato a Vignola nel 1977. Ha studiato fisica all’Università di Modena e Reggio Emilia, dove si è laureato e ha conseguito il Dottorato di Ricerca.

Ha partecipato a missioni umanitarie e campi di volontariato nel Sud del Mondo, viaggiando on the road in più di quaranta paesi. Ha pubblicato i romanzi “La ruggine” (A&B Editrice 2011), “L’inverno dell’alveare” (A&B Editrice 2010) e “La memoria al di là del mare” (Giraldi Editore 2007).

Per promuovere “L’inverno dell’alveare” ha girato tutta l’Italia come Uomo Sandwich, portando davanti la copertina e dietro la quarta, prezzo incluso. Attualmente è Assegnista di Ricerca presso la facoltà di Ingegneria dell’Università di Modena e Reggio Emilia. I risultati delle sue ricerche sui biomateriali vengono pubblicate sulle più importanti riviste scientifiche internazionali.

www.devisbellucci.it

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...