Lecce, 23 novembre 2022 – Libreria Palmieri – Due autori, due storie, una città. Incontro con Francesco Lanzo e Lorenzo Antonazzo


MERCOLEDÌ 23 NOVEMBRE 2022 – Ore 19.00
LECCE Libreria Palmieri (Via S. Trinchese, 62)

Presentazione di
“Il bene in terra” di Francesco Lanzo e “Le giravolte” di Lorenzo Antonazzo (Musicaos Editore)

Modera l’incontro: Luciano Pagano (editore)

LECCE – Mercoledì 23 novembre 2022 – Ore 19.00 Si terrà presso la storica libreria indipendente Palmieri, in via Trinchese 62 a Lecce, un incontro dedicato a due romanzi editi di recente da Musicaos Editore. Si tratta de “Il bene in terra” di Francesco Lanzo e “Le giravolte” di Lorenzo Antonazzo, accomunati, in questo dialogo “a vicinanza” letterario dal luogo attorno al quale ruotano le vicende narrate: Lecce.

Un dialogo in cui dentro e fuori, centro e periferia, antico e moderno, passato e presente, “restare”, “andarsene”, “tornare”, diventano argomenti per discutere di due storie attuali. 

Un viaggio nelle realtà e contraddizioni della città di Lecce che allo stesso tempo è un viaggio nelle storie è nelle narrazioni di due autori Francesco Lanzo e Lorenzo Antonazzo.

L’incontro si svolgerà presso la Libreria Palmieri, posta sulla “linea” di via Trinchese, che dal centro storico conduce alla periferia della città.

Francesco Lanzo nato nel 1980, vive a Lecce dove si è laureato. Insegna lettere in un liceo. Ha esordito nel 2004 con il romanzo «I lanzilotti». 

Lorenzo Antonazzo è nato nel 1984 a Lecce, dove vive e legge. Laureato in Lettere, insegnante, ritiene che il silenzio sia d’obbligo in una biblioteca per ascoltare i libri che parlano fra di loro.

IL BENE IN TERRA – Francesco Lanzo – Tabita, Pietro, Rico e Debora vivono nei quartieri periferici di una Lecce assolata dove i giorni fanno deflagrare storie che si tengono a distanza dalle vetrine e dai colori di un centro che non viene neppure nominato. Vite alle quali nessuno fa sconti, né regali, in una terra dove le speranze e i sogni sono minuscoli passi per cercare di rubare alla vita una tranquillità che non arriva mai. C’è chi ha una laurea in economia, e lavora dietro al bancone di un bar che è un po’ rifugio e un po’ buco nero di un universo in continua implosione. C’è chi cerca di sbarcare il lunario con lavoretti saltuari, chi ha un passato di contrabbando e chi insegue il colpo che può dare una svolta dal nulla, e c’è anche chi ha cercato a modo suo di ripulirsi. Poi ci sono quelli che poggiano sulla sicurezza del loro denaro e cercano un po’ di sollievo in una vita effimera, anche loro protagonisti in un mondo di ultimi che non sempre finisce nelle pagine dei romanzi. E c’è chi è scomparso senza fare ritorno. Francesco Lanzo con la maestria di un narratore esperto, sguardo disilluso e ironicamente cinico, tiene il lettore incollato alla pagina alla ricerca di un bene di cui ignoravamo l’esistenza.

LE GIRAVOLTE – Lorenzo Antonazzo – Un romanzo corale, sospeso tra incanti e disillusioni, tra velleità letterarie e sogni di gloria artistica, precariato di amore e di rapporti, con protagonisti che crescono ripensando sé stessi, fino a cercare la radice del proprio passato nella terra di origine. Lorenzo Antonazzo ci racconta Lecce e una generazione, quella che dai trenta anni si avvicina oppure ha appena sorpassato i quaranta, crescendo tra due millenni, a volte girando il mondo in cerca di paradisi non rinvenibili tra le mura domestiche, a volte tornando a casa per cercare di costruire qualcosa di importante, tessendo nuove relazioni e reinventando amori. La bellezza si mescola sempre alla vita grazie ai versi che tra una vicenda e l’altra vanno a costituire il controcanto delle vite raccontate. Così le giravolte dei vicoli in cui le strade e le esistenze potrebbero smarrirsi divengono il simbolo di un romanzo ricco di suggestioni letterarie e musicali, dove il gruppo è un personaggio senziente, che tiene unite con un filo invisibile e indivisibile le storie dei protagonisti.

Info:
Musicaos Editore
info@musicaos.it | www.musicaos.org | tel. 0836618232