seize the day


Luogo: bancarella del libro usato in Piazza Libertini Tempo: festa di sant’Oronzo, il santo patrono di lecce, una festa che quest’anno ha risentito di alcune critiche da parte dei cittadini, l’agone politico nel salentino si scontra a suon di luminarie e orchestre Data: 25 agosto 2006, centoseiesimo anniversario della morte del filosofo tedesco F. W….

Carlo Bordini a Tricase.


Domani sera, nell’ambito della rassegna Passaggi d’autore (trovate qui il programma completo dell’evento incominciato ieri) interverrò insieme a Massimo Barone alla presentazione di “Gustavo. Una malattia mentale” (Avagliano Editore), di Carlo Bordini.

“Troppi paradisi” di Walter Siti. Una lettura.


“Troppi paradisi”, il terzo romanzo pubblicato da Walter Siti, racchiude una dimostrazione – non la dimostrazione – di come sia possibile, per le lettere, continuare a generarsi di continuo, al di là di ogni dibattito, sulla propria materia vitale, trasversale, sorvolando le operemondo e le fiction e le faction e le novel e le antinovel….

125 anni dopo, per chi suona Campana? per voi!


Centoventicinque anni fa nasceva Dino Campana, il poeta che ha traghettato la nostra poesia dall’ottocento al novecento. Ecco due sue poesie: I piloni fanno il fiume più bello I piloni fanno il fiume più bello E gli archi fanno il cielo più bello Negli archi la tua figura. Più pura nell’azzurro è la luce d’argento…

pronti per la partenza


sono pronto. Per una decina di giorni sarò impegnato in attività fuori dell’atmosfera, non potrò collegarmi con continuità, chi vuole comunicare con me potrà farlo con il telefono o con la posta celere, ci sentiamo tra una decina di giorni. Per chi si trovasse in zona Anzio/Nettuno l’11 agosto c’è un reading intitolato “Otto poeti…

ogni volta come se fosse la prima volta


Le difficoltà di terminare sia pure un breve articolo non consistono nel fatto che il nostro sentimento richiede per la fine del brano un fuoco che l’effettivo contenuto precedente non ha saputo produrre da se stesso, ma sorgono piuttosto perché anche il più piccolo scritto esige dall’autore una soddisfazione di sé e uno smarrimento in…