Solo l'inferno è onesto. Silvia Rosa.


Silvia Rosa Solo l'inferno è onesto. " Io mi sento [...] Colpevole [...] di aver creduto che il corpo fosse una prigione e non il bozzolo del cielo" Dome Bulfaro Un taglio di luce abbagliante le incideva la pelle avvizzita. Camminando svelta per la strada sparecchiata d'Agosto, una verga di luminosità pura e assoluta, a …

Dentro gli occhi. Un racconto di Silvia Rosa.


Silvia Rosa Dentro gli occhi Non riuscivo neppure a guardarlo. Ma guardarlo era ciò che più desideravo al mondo. Attraversare il sentiero del suo corpo, fermarmi all'ombra delle sue ciglia corvine, scivolare con lo sguardo acceso lungo i contorni increspati della sue labbra, che a volte si aprivano improvvise, esplodendo in una risata, come nuvole …