Elio Coriano: poesia senza maestri.


“Umanità schierata dinnanzi a bocche di fuoco, rullio di tamburi, fronti di oscuri guerrieri, passi nella nebbia di sangue; nero ferro tintinna; disperazione, notte in tristi cervelli: qui l’ombra di Eva, caccia e rosso denaro. Nuvole che una luce attraversa, la Cena. Dimora in pane e vino un soave silenzio. E quelli sono raccolti in …

I visitatori al confine


“[…] Non è forse scritto ‘Rallegratevi ed esultate, perché vicino è il suo regno?’ [1024.a] Non è forse scritto ‘Non disperate, perché il suo regno è eterno’? [1025.bc] Non vi era bisogno di alcun segno eppure veduti i segni avete creduto, [1026ac(d)] non vi era bisogno di parole eppure una Parola vi ha salvati [1027a]” …

Kyoto mon amour


Kyoto mon amour Giovedì 11 febbraio 2005, ore 9.00, Times Square, New York, 37 gradi fahreneit. [1] Non fa neanche tanto freddo, non quanto pensavo che potesse fare qui a New York, mi avevano avvertito, 'a New York fa sempre freddo', forse perché i miei amici sono stati a New York per pasquetta e lì …

Undici Nove Zero Uno


[1] Ogni sera, appena finisco di cenare, vado sul balcone per fumare una sigaretta. Mi capita di alzare la testa per aria, torcere il collo vistosamente ed osservare le stelle. Certe volte ne becco una, lampeggia, si muove più velocemente di altre. Non si tratta di una stella, è un aereo. Continuo ad osservarlo finchè …

La pace di(s)sentire


e allora apparecchiammo i nostri carri Zeus stesso diede ordine i cui capelli marroni crespi non hanno che una spiga bianca ma è nascosta e nel terzo libro dicemmo degli eserciti e le navi e i valorosi che con noi si accompagnarono per l’esattezza centoquarantamila uomini e donne come mai si erano vedute guerrieri rivestiti …

Materiali uno, la città.


[MT 0] I luoghi: Roma, Lecce. [MT 1] Se uuàrdau ‘nnàura fiàta allu specchiu mentre ca si ‘ssucava li mani cu ‘nnu fazzulettu de carta te cessu. La giacca paria cussì lucida ca malgradu la sciurnata cussì pallida e smunta ca lu culure era biancu nettu. Mesciu Buroni spicciau cu ‘ssi ‘ssuca li mani e …

La fine del poeta


Cosa ci fate qui, siete venuti a constatare il decesso? Volete essere sicuri che sono io, volete accertarvi che non si tratta di uno scherzo? Non è uno scherzo, purtroppo, o grazie a dio, dipende dal punto di vista. Alla fine ce l'ho fatta. Sono morto. Mi aspettavo di vedere più gente, forse è ancora …

“La ballata dell’uomo morto” di Mario Riviello


Mario Riviello è nato nel 1962, e con “La ballata dell’uomo morto” è alla sua seconda prova narrativa, un noir atipico incentrato sull’idea molto accattivante che la realtà non è mai quella che sembra. Giuliano De Santis lavora per una compagnia di assicurazioni, in particolare si occupa – grazie alle sue competenze – di scoprire …

Allunaggio di un immigrato innamorato – Mihai Mircea Butcovan


Un esercizio che il lettore (e soprattutto l’aspirante scrittore) dovrebbe essere in grado di condurre a piacimento senza il timore di fare la figura dell’acrobata che cammina sospeso ad un palmo da terra dovrebbe essere l’esercizio più ovvio, quello di mettersi nei panni di qualcun altro, cambiare identità, vedere la realtà con occhi differenti, riuscire …

About that New Thing


Notte di un giorno che si approssima al Natale. Macchine in strada per fare compere all'impazzata, suoni di clacson, trombe. New Thing è nelle librerie da mesi. Divorare libri e pensarci continuamente, ritornare alla struttura dell'opera, pensare di scriverci sopra qualcosa che somigli ad una recensione, un'impresa (se così posso chiamarla) che posso affrontare a …

Ritratto dell’artista da giovane. Artista e intellettuale nella società temporanea.


[1] Nell’affrontare un tema così vasto bisogna avere presenti diversi piani e mescolarli tra loro ammettendo onestamente l’impossibilità di raccogliere in poco spazio un’incredibile collezione di pensieri a riguardo di quest’argomento. Quanto maggiore è l’ampiezza di campo della traccia tanto maggiore e proporzionale è il desiderio di ascrivere il discorso alla mia esperienza personale. Un …

Luci e ombre da una vita che è sogno. Su “L’oratorio della peste” di Raffaele Gorgoni


“L’oratorio della peste.” è il secondo romanzo di Raffaele Gorgoni, pubblicato dopo poco meno di due anni dal suo esordio, “Lo scriba di Casole” (sempre per i tipi di Besa Editrice). In questo nuovo romanzo, il cui sottotitolo è “Il segreto di Lecce”, la visuale si sposta, rispetto al precedente, sulla città di Lecce, che …

I “Diecimila e cento giorni” di Claudio Martini


Claudio Martini, con “Diecimila e cento giorni” è al suo esordio di respiro, con un romanzo la cui storia abbraccia un arco di tempo di ventisette anni - i diecimila e cento giorni cui fa riferimento il titolo del romanzo – snodandosi tra l’Italia (Bologna) e il Perù, la Bolivia e poi il Nicaragua e …

Angelo Petrelli: farsi di un’elegia esordio.


Angelo Petrelli, dopo essere approdato nel 2003 sulle pagine di Vertigine, il periodico di letteratura curato da Rossano Astremo, ha esordito nel gennaio del 2004 su musicaos.it. Archi di tempo che potrebbero sembrare brevi come potrebbero, invece, fornire il tempo ragionevole per la riflessione sulla maturazione di un pensiero poetico, su un esordio di un …

Gli “Sguardi” di Claudio Martini


Claudio Martini compirà cinquanta anni tra tre settimane, gestisce i progetti di valutazione della qualità dei servizi tossicodipendenze presso la ASL n°3 di Torino, nella nota riportata qui sopra potrete leggere altre informazioni biografiche sulla sua (densità) di vita. Claudio Martini è uno scrittore, la sua scrittura e le sue modalità di espressione artistica non …

Neuropa, Gillioz, orbis tertius.


All’inizio il nulla. Prima che la pagina sia aperta. Neuropa. Poi la genesi, la genesi di IO, tramite indizi, ricordi, citazioni. Ma IO può permettersi di essere tale? La nascita della coscienza, non più solo DIO, pneuma che soffia il comando alla mente, ma IO. A colloquio con il padre, con il prete. Ricordi. Da …

la lingua della rete. “La notte dei Blogger” a cura di Loredana Lipperini


Per parlarvi di questo libro salterò velocemente tutti i preamboli rimandandovi alla rete, rimandandovi dunque al sito ufficiale del libro, dove troverete tutte quante le notizie che cercate su chi ha preso parte a quest'antologia "la prima dei nuovi narratori della rete" e dove troverete le foto delle presentazioni e delle blog-fest. Ho avuto il …

Brevi considerazioni sull’editoria salentina (lo stato dell’arte). (2004)


Lo spunto di questo intervento è dato dalla serata del 28 ottobre scorso, trascorsa a Galatina, dove si sono dati appuntamento per discutere di giovane editoria e giovane scrittura G. Morozzi, D. Goffredo (Coolclub), Mauro Marino (FondoVerri, Tabula Rasa), Livio Romano, G. Greco (Manni Editori) Rossano Astremo (Vertigine, Tabula Rasa) ed Elio Coriano. Queste considerazioni …

Manuale per principianti. su “Occidente per principianti” di Nicola Lagioia


A scanso di ogni equivoco chiarisco da subito il senso del titolo di questa recensione, secondo me, da un buon libro si può sempre imparare qualcosa, ci si può confrontare con la realtà e con la scrittura di un'altra persona, si apprende e si critica, in questo senso l'ultimo romanzo di Nicola Lagioia, "Occidente per …

fuga dalla babele della storia. “Lo Scriba di Càsole” di Raffaele Gorgoni


1. Il romanzo narra la vicenda di Marco, figlio di ricchi mercanti, avviato alla vita monastica del convento di Casole dai genitori, ad Otranto. L’evento del martirio di Otranto declina la vicenda facendo da spartiacque temporale ed ideale, su questo evento si concentreranno le riflessioni del protagonista, diviso tra l’amore per la cultura ed il …

Webook 2004


1. 0 Prologo Libro, rete, libriamo. Questo intervento contiene sommarie considerazioni sul rapporto tra libro, rete, autore ed editore. Il tutto all’insegna delle feritoie dentro le quali un pensiero poetico può essere veicolato al giorno d’oggi per (r)esistere. 2. 0 Internet, autoproduzioni, editori, autori. Sono cambiati i rapporti tra autore e libro, autore ed editore, …

Maurizio Leo e “I Quaderni del Bardo”


Maurizio Leo è nato nel 1959, ho visto uno dei suoi primi libri circa tre anni fa, nella biblioteca del FondoVerri di Lecce, rimasi incuriosito da questo oggetto, pagine nere con caratteri bianchi, veste tipografica ineccepibile, troppo difficile che fosse un’autoproduzione e se lo era, era fatta proprio bene. Il libro si intitolava Fobia, un …

9 Domande x Oronzo Liuzzi


Caro Oronzo, abbiamo avuto modo di conoscere ed apprezzare la tua produzione poetica, sappiamo che sei anche pittore e che la tua attività di artista non è limitata a questi due campi di espressione, ci hai parlato ad esempio di mail-art. Quale senso assume questa 'multimedialità' espressiva nel rapporto con la rete? Il mio intento …

Fabrizio Corselli, una voce progressiva.


Questo intervento è nato grazie all'incontro, non soltanto redazione, con la poesia di Fabrizio Corselli, il quale come noi si dedica con passione alla scrittura. Fabrizio Corselli è nato a Palermo nel 1973, le sue opere parlano da sole e l'autore stesso approfitta delle sue opere per meglio spiegare le sue intenzioni di espressione, tecnica …

Teo e i suoi fratelli. Divagazioni da Vito Antonio Conte


1. Dopo il suo esordio poetico (Blues delle 14.30, Luca Pensa Editore), e quasi contemporaneamente alla pubblicazione di una seconda raccolta di versi intitolata 'Polvere di sesso', Vito Antonio Conte ha pubblicato il suo primo romanzo, intitolato 'L'improbabile vera storia di un uomo chiamato Luna'. L'esordio narrativo di Conte è misurato e gli da la …

3 segnalazioni: Oronzo Liuzzi, Manila Benedetto, Davide D’Elia


Segnaliamo 3 libri di poesia usciti di recente, CHAT_POESIE, di Oronzo Liuzzi, (Edizioni SpazioIkonos), Pelle Sporca, di Manila Benedetto (Besa Editrice) e Al di là dell'apparenza di Davide D'Elia (Libroitaliano). Oronzo Liuzzi collabora da tempo con musicaos.it, in una sua intervista, comparsa nel numero scorso ci parla del suo modo di intendere l'arte e la …

Il settimo sigillo, su “L’ultima caccia di Federico Re” di Antonio Errico


Prima di intraprendere un discorso sull’ultima opera pubblicata da Antonio Errico (L’ultima caccia di Federico Re, Manni Editori), è necessario porre una premessa. Questo libro, innanzitutto, non è un romanzo. Del romanzo conserva la forma ‘visiva’, e del romanzo mantiene la promessa di impostazione, di intreccio coerente e sviluppo altrettanto coerente dell’episodio. Per ciò che …

“Le ragioni del lavoro intellettuale” sul forum dell’editoria pugliese del 12 marzo a Bari


1. Ci sono cose che ci piacerebbe sentire e cose che abbiamo già sentito. Le prime ci auguriamo di sentirle e faremo in modo che certi discorsi possano nascere, le altre le abbiamo già sentite e sarà utile confrontarci anche su esse. L’editoria è sorretta da discorsi legati strettamente all’economia. Qui ci fermiamo e per …

L’abisso dello spettacolo. Andata e ritorno. su “Contro la comunicazione” di Mario Perniola


Mario Perniola inizia il suo ultimo lavoro, “Contro la comunicazione” raccontando tre brevi storielle, indicative dell’atmosfera, forse meglio dire ‘pneumosfera’, della quale si avvolge il mondo della comunicazione. Farò ugualmente anche io, raccontando un aneddoto. Sono stato iscritto alla facoltà di Filosofia di Lecce dal 1995 al 2002, anno in cui mi sono laureato. Nel …

Dizionario anfibio. Considerazioni su “Vita felice di un pesce rosso” di Nicolangelo Barletti


1. Nicola Pagano, uno dei protagonisti di questo romanzo, viene colto nel suo momento di limpida agnizione di ciò che è stata la sua vita, e così Marco, e così Claudia. Le situazioni si presentano con ironia, senza troppi sorrisi, tutto viene visto in modo fotografico, le descrizioni sono precise e istantanee. Il computer gioca …