Paolo Fichera


Paolo Fichera ha progettato e diretto, dal 2003 al 2009, il quadrimestrale “PaginaZero-Letterature di frontiera”. Le sue poesie sono state ospitate in antologie, su siti e riviste nazionali e internazionali. Ha vinto nel 2012 la XXVI edizione del Premio Lorenzo Montano. Suoi libri di versi: “Lo speziale” (LietoColle, 2005); “Innesti” (Quaderni di Cantarena, 2007); “La strada della cenere” (FaraEditore, 2007); “nel respiro” (L’arcolaio, 2009); “Bosco” (Anterem Edizioni, 2013).

Nell’ambito del progetto “Ipotesi di vita” (2008-2012) ha collaborato a ramificazioni tra poesia, video art, musica e arti figurative, tra cui il metavideo “Crypta”, insieme a Rita R. Florit e Simone Giorgino, e il libro digitale “dormi come visibile” con testi su opere dello scultore Mirco Marcacci.

Ha contribuito con le sue poesie al catalogo antologico “Risonanze del visibile” del pittore Marino Iotti, a cura di Claudio Cerritelli (Edizioni Edicta di Parma, 2011).

Ha collaborato con i suoi testi alla realizzazione della performance teatrale “Cerchio: Preghiera | Uno in Uno”, in sinergia con la danzatrice Butoh Ambra Gatto Bergamasco, rappresentata nell’ambito della rassegna “Moving Bodies Butoh Festival 2019” a Torino. È stato tradotto in inglese, francese, spagnolo, arabo, serbo-croato, albanese. È curatore dell’opera del poeta francese August Picard. In ambito editoriale ha collaborato con Mondadori, Touring Editore, DeAgostini, Editoriale Domus, Skira, Pearson, Cairo Editore.